SALDI INVERNALI: POSTICIPATO L’INIZIO AL 30 GENNAIO 2021

La giunta regionale Toscana con delibera n. 1512 del 30 novembre 2020 posticipa la data dei saldi invernali 2021.

In questo caso infatti, considerato lo stato di emergenza legato alla pandemia, i saldi non partiranno il giorno prima dell’Epifania, come sarebbe dovuto essere, ma sabato 30 gennaio.

La delibera contiene i seguenti punti:

1. di individuare, per l’anno 2021, nella data del 30 gennaio, coincidente con l’ultimo sabato del mese di gennaio, la data di inizio delle vendite di fine stagione invernale;
2. di stabilire, per l’anno 2021, la durata delle vendite di fine stagione invernale in trenta giorni;
3. di sospendere, limitatamente alle vendite di fine stagione invernale dell’anno 2021, il divieto di svolgere vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei trenta giorni precedenti alle suddette vendite.

Quindi le vendite scontate dureranno per tutto febbraio e riguarderanno come sempre scarpe, abbigliamento e accessori ed una maggiore flessibilità per le promozioni, che potranno iniziare, se le aziende lo vorranno, a partire dal 1 gennaio.

SALDI 2020: AL VIA IL 4 GENNAIO

SALDI 2020: AL VIA IL 4 GENNAIO

La Giunta regionale Toscana ha individuato nel 4 gennaio (primo giorno feriale antecedente l’Epifania) la data di avvio dei saldi invernali 2020, con durata di 60 giorni. Non è stata ancora fissata con provvedimento la data di inizio di quelli estivi.

Confesercenti ricorda a negozianti e consumatori il consiglio di seguire il “Decalogo dei buoni saldi”  per uno shopping più efficace:

  1. attendere il periodo ufficiale dei saldi,
  2. evidenziare l’oscillazione dello sconto praticato (es. dal 20% al 50%),
  3. non esibire sconti generici riferiti poi soltanto ad alcuni articoli,
  4. separare in modo chiaro le merci offerte a prezzi di saldo da quelle poste in vendita alle condizioni normali,
  5. evidenziare il prezzo originario e quello scontato dei prodotti posti in saldo,
  6. accettare pagamenti con pago bancomat e carte di credito,
  7. rendere visibile l’interno del negozio,
  8. rendersi disponibili a sostituire la merce anche se acquistata nel periodo dei saldi,
  9. effettuare le riparazioni, se richieste dal cliente
  10. usare la massima cortesia.