CCIAA FIRENZE CONTRIBUTI PER L’ACQUISTO DEI REGISTRATORI DI CASSA

Disciplinare a favore delle PMI della città metropolitana di Firenze per l’acquisto e/o l’adeguamento dei registratori di cassa – anno 2019

La Camera di Commercio di Firenze ha emanato un Disciplinare rivolto alle imprese della città Metropolitana che prevede un contributo per l’acquisto e/o l’adeguamento dei registratori di cassa.

A chi è destinato:

Possono beneficiare dell’intervento camerale le imprese che, al momento della presentazione della domanda di contributo, risultano:

– attive;
– avere sede legale e/o operativa iscritta al Registro delle Imprese di Firenze;
– in regola con il pagamento del diritto annuale;
– essere in regola con gli adempimenti previdenziali ed assistenziali (DURC);
– in possesso dei requisiti di micro, piccola e media impresa come definiti dal Decreto del Ministero delle Attività produttive 18.04.2005 secondi i dati ricavabili dall’ultimo esercizio contabile approvato;
– non soggette alle procedure concorsuali di cui al R.D. 16.03.1942, n. 267 e successive modificazioni e non essere in fase di liquidazione;
– non avere in corso contratti di fornitura di servizi, anche a titolo gratuito, con la Camera di Commercio di Firenze, ai sensi dell’articolo 4, comma 6 del D.L. 06.07.2012, n. 95 (convertito nella L. 07.08.2012, n. 135).
Le domande di contributo presentate da imprese non in regola con gli adempimenti previdenziali ed assistenziali (DURC), di cui al comma 1, lettera e. succitata, non potranno essere regolarizzate e saranno archiviate con provvedimento dirigenziale.

Descrizione dell’intervento:

La Camera di Commercio di Firenze ha destinato la somma di € 43.000,00 per favorire l’acquisto di registratori  telematici e/o l’adeguamento di registratori di cassa da parte delle imprese della città metropolitana di Firenze per le quali, ai sensi dell’articolo 2 del D. Lgs. 5 agosto 2015, n. 127, è previsto l’obbligo della trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle Entrate.

Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisto e/o l’adeguamento dei registratori di cassa effettuate dal 1° Gennaio al 31 Dicembre 2019 (con consegna dei beni nello stesso periodo).

Non sono ammissibili le spese fatturate da fornitori riconducibili all’impresa beneficiaria.

Ammontare del contributo:

Il contributo ammonterà al 50% delle spese sostenute per l’acquisto di registratori telematici e/o l’adeguamento di registratori di cassa, al netto di Iva, con un minimo di spese ammissibili di € 200,00 (Iva esclusa) per ciascuna impresa partecipante ed un massimale pari ad € 500,00 per ogni impresa richiedente.

L’ufficio, in sede di istruttoria, verificherà i modelli dei registratori nuovi o da adeguare al seguente link del sito dell’Agenzia delle Entrate:

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/schede/istanze/scheda-misuratori-fiscali/elenco-delle-societa-titolari-dei-provvedimenti-di-approvazione-imprese 

Documentazione necessaria:

1)  domanda di contributo sottoscritta dal titolare o legale rappresentante con firma digitale o con firma autografa corredata dalla copia del documento di identità dello stesso;

2)  copia delle fatture relative alle spese sostenute;

3)  copia delle quietanze di pagamento ad esse relative rientranti nel seguente elenco:

Pagamenti con assegno bancario non trasferibile: si accettano dietro presentazione di fotocopia dell’assegno, nel quale siano riportati gli estremi della fattura pagata, unitamente all’estratto conto del traente;
– Pagamenti tramite bonifico bancario: ammessi con la presentazione di ricevuta della banca per il bonifico effettuato oppure richiesta di bonifico e numero di cro corrispondente (non è sufficiente l’ordine di bonifico);
– Pagamenti tramite POS: occorre ricevuta bancomat o ricevuta carta di credito unitamente all’estratto conto da cui si desuma il relativo addebito;
– Pagamenti tramite home banking: occorre la registrazione del pagamento rilasciato on line dal sistema elettronico con evidenza del beneficiario finale a cui si riferisce;
– Pagamenti tramite RI.BA: occorre l’avviso o l’elenco degli effetti in scadenza accompagnata dall’estratto conto da cui si evinca il relativo addebito oppure ricevuta di pagamento dell’effetto;
– Pagamenti certificati da soggetti quali poste/banca/comune ed altri enti pubblici: si richiede la ricevuta rilasciata dall’Ente o dall’Istituto di credito.

Termini e modalità di presentazione della richiesta:

La domanda, completa della documentazione richiesta, potrà essere inviata dall’11 novembre al 31 gennaio 2020 – salvo esaurimento dei fondi stanziati – all’indirizzo di posta elettronica certificata cciaa.firenze@fi.legalmail.camcom.it

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’ufficio commerciale, tel 057440291

Incentivi, Innovazione e Internazionalizzazione per lo sviluppo delle PMI

000Cattura

Incentivi, Innovazione e Internazionalizzazione per lo sviluppo delle PMI
Lunedì 9 dicembre 2019 ore 15.00
Auditorium di Italia Comfidi – Via Stazione delle Cascine 5/V – Firenze

La Guida agli Incentivi della Regione Toscana offre alle PMI il quadro completo delle opportunità disponibili. All’incontro verrà presentata la nuova edizione aggiornata e sarà fatto un approfondimento sulle tematiche di Impresa 4.0 e sugli strumenti di supporto all’innovazione e all’internazionalizzazione delle PMI.


Programma:

Presentazione Guida agli Incentivi
Filippo Giabbani
Responsabile “Politiche regionali per l’attrazione degli investimenti”

Competitività e Innovazione
Mauro Lombardi 
Professore di Economia dell’Innovazione, Università di Firenze

La rete EEN e strumenti di supporto per le PMI
Lucio Scognamiglio
Presidente Eurosportello Confesercenti 

PROGRAMMA E ISCRIZIONE:
https://clicqui.net/2g0L6?clickType=ctaFree&token=