ENASARCO: MASSIMALI E MINIMALI 2022

A decorrere dal 1° gennaio 2022, gli importi dei minimali contributivi e dei massimali provvigionali sono così determinati: 

Agente plurimandatario 

Il massimale provvigionale annuo per ciascun rapporto di agenzia è pari a 26.170,00 euro (a cui corrisponde un contributo massimo di 4.448,90 euro). 

Il minimale contributivo annuo per ciascun rapporto di agenzia è pari a 440,00 euro (110,00 euro a trimestre). 

Agente monomandatario 

Il massimale provvigionale annuo per ciascun rapporto di agenzia è pari a 39.255,00 euro (a cui corrisponde un contributo massimo di 6.673,35 euro). 

Il minimale contributivo annuo per ciascun rapporto di agenzia è pari a 878,00 euro (219,50 euro a trimestre). 

Questi importi sono stati aggiornati dalla Fondazione Enasarco a seguito della pubblicazione, da parte dell’Istat, del tasso di variazione annua dell’indice generale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

ENASARCO: MASSIMALI E MINIMALI INVARIATI

Per effetto del ribasso dell’Indice ISTAT i massimali e i minimali Enasarco 2021 non subiranno alcun aumento

Il 2021 non porta novità per i massimali e i minimali Enasarco che rimarranno invariati rispetto al 2020.

Per l’aggiornamento dei massimali e i minimali Enasarco ogni anno si attende, infatti, la comunicazione da parte dell’ISTAT del tasso di variazione annua dell’indice generale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. Di solito, la comunicazione arriva intorno alla fine di febbraio.

Nel 2021 il tasso ISTAT ha subito un decremento dello 0,3% e per questo motivo i massimali e i minimali Enasarco non subiranno alcuna modifica.

A decorrere dal 1° gennaio 2021, su tutte le fatture provvigionali emesse con competenza 2021, gli agenti di commercio dovranno calcolare la ritenuta Enasarco sulla base di questi importi massimali:

Massimale Enasarco 2021 Agenti Plurimandatari

pari a 25.682€

a cui corrisponde un importo totale massimo del contributo Enasarco da versare per ciascuna azienda mandante di 4.365,94€ (2.182,97€ a carico dell’agente di commercio e 2.182,97€ a carico dell’azienda mandante)

Massimale Enasarco 2021 Agenti Monomandatari

pari a 38.523€

a cui corrisponde un importo totale massimo del contributo Enasarco da versare di 6.548,91€ (3.274,46€ a carico dell’agente di commercio e 3.274,46€ a carico dell’azienda mandante)

Gli importi dei minimali Enasarco 2021 sono, invece, così stabiliti in base alla tipologia di figura dell’agente di commercio:

Minimale Enasarco 2021 Agenti Plurimandatari

pari a 431€ per ciascuna azienda mandante (107,75€ a trimestre)

Minimale Enasarco 2021 Agenti Monomandatari

pari a 861€ (215,25€ a trimestre)

Invariata anche la ritenuta Enasarco 2021, pari al 17% totale

Dopo anni di progressivi aumenti, anche l’aliquota contributiva Enasarco nel 2021 resta invariata.

Gli aumenti progressivi del contributo Enasarco sono stati stabiliti dal Regolamento del 2012 che ha previsto un innalzamento della ritenuta dal 13,5% del 2013 al 17% del 2020.

Sulle fatture provvigionali emesse nel 2021, gli agenti di commercio dovranno calcolare una ritenuta Enasarco uguale a quella del 2020. L’aliquota Enasarco totale è pari al 17%: 8,5% a carico dell’agente di commercio e 8,5% a carico dell’azienda mandante.

Per ulteriori informazioni rivolgersi presso i nostri uffici. tel. 0574 40291