AMBIENTE: “OLI VEGETALI ESAUSTI, AI SOCI CONFESERCENTI NON SERVE L’ISCRIZIONE AL CONOE”

Nell’ottica del corretto e consapevole recupero dei materiali, gli oli vegetali esausti sono soggetti a un particolare trattamento di cui è responsabile il CONOE, Consorzio istituito proprio per organizzare, controllare e monitorare la filiera degli oli e dei grassi vegetali e animali esausti. Le imprese che producono, importano, o detengono oli e grassi vegetali esausti non iscritte al CONOE rischiano, ai sensi dell’articolo 256 comma 8 D.Lgs 152 del 2006 e ss. (Codice ambiente) di incorrere in una salata sanzione pecuniaria che va da 8 mila a 45 mila euro (fatto comunque salvo l’obbligo di corrispondere i contributi pregressi).

Va ricordato che tutte le imprese iscritte alla Confesercenti sono esentate dall’obbligo di iscrizione. Infatti, chi è già socio di Confesercenti e appartiene alle categorie predette non deve inviare alcuna documentazione perché l’obbligo di iscrizione al CONOE è già assolto con l’adesione alla associazione di categoria.

Per informazioni contatta il n. 0547 75621 e-mail: info@innovagruppo.it

TURISMO: CONTINUA CARENZA ADDETTI. PRIMA EMERGENZA PER PASQUA E PONTI. “COSI’ DIVENTA IMPOSSIBILE GESTIRE I PICCHI DI ATTIVITA'”

Paradosso turismo, crea valore e offre lavoro, ma non si trovano i lavoratori: per le imprese difficoltà di reperimento nel 34% dei casi, per attività colpite ci sarà perdita del -5,3% del fatturato. “Si dia opportunità a pensionati e studenti per occupazioni temporanee a totale esenzione di imposta”.

La questione della mancanza di personale nelle imprese del turismo e nei pubblici esercizi – commenta Ascanio Marradi direttore della Confesercenti di Prato – ha ormai raggiunto le dimensioni di una vera e propria emergenza.

Da uno studio di Assoturismo-Confesercenti si prevede un fabbisogno di circa 210 mila addetti nelle imprese turistiche. Ma i lavoratori non si trovano: complessivamente, in media le imprese segnalano difficoltà di reperimento delle figure professionali nel 34% dei casi, non solo per preparazione inadeguata ma, sempre più spesso, per mancanza di candidati.

Una percentuale che sale addirittura al 52% nella ristorazione, mentre scende al 26,7% nelle altre imprese del turismo. I profili necessari sono per il 2,6% di professioni con elevata specializzazione, l’81,5% professioni qualificate, l’1,3% di addetti specializzati e il 14,6% di professioni non qualificate. Ma sono proprio queste ultime figure – continua Marradi – quelle di più difficile reperimento, in particolare facchini, camerieri semplici, lavapiatti e addetti alle pulizie. La mancanza di personale porterà nei prossimi mesi le imprese a misurarsi con una situazione complessa e imprevedibile dal punto di vista organizzativo dei processi produttivi, senza trascurare che le destinazioni competitors dell’Italia sono già pronte a migliorare i volumi degli arrivi turistici
del 2022. In particolare, per le imprese che non riusciranno a reperire tutti gli addetti necessari è possibile stimare una perdita media di fatturato nel periodo del -5,3%, con conseguente abbassamento degli standard qualitativi e impatti sulla produttività.

Come Confesercenti Prato – conclude il direttore Marradi – forniamo tramite la nostra agenzia Cescot Prato un servizio di vera e propria agenzia del lavoro , ma non si può lasciare l’incontro tra domanda e offerta al passaparola o alle iniziative private. Bisogna rafforzare la formazione professionale di figure turistiche, e aprire ai pensionati e ai ragazzi in età scolare prevedendo occupazioni temporanee a totale esenzioni di imposta. E poi pensare a normative speciali per garantire una ‘staffetta’ tra i lavoratori nelle attività stagionali. Come è necessario risolvere anche il problema della mobilità dei lavoratori: servono agevolazioni per contratti che garantiscano non solo formazione ma anche vitto e alloggio, un onere per le imprese da almeno 600 euro al mese per lavoratore.

Principali profili richiesti:

Accompagnatore turistico
Cuoco
Direttore hotel
Addetto alle pulizie

Addetto alla ristorazione

Addetto cucina
Addetto al bar
Esperto organizzatore di eventi
Addetto alla sicurezza

Facchino
Addetto ufficio informazioni

Hostess/Steward
Aiuto cuoco
Impiegato uff. risorse umane
Addetto amministrativo

Lavapiatti
Maître di sala
Pizzaiolo
Barman
Pasticcere
Cameriere ai piani
Portiere di notte
Cameriere di sala

Receptionist
Consulente profilazione clienti Web manager turistico

BANDO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO PER LE IMPRESE DEL DISTRETTO TESSILE PRATESE

Bando di contributo a fondo perduto a sostegno di progetti per realizzare programmi di investimento che hanno come obiettivo l’efficientamento energetico o la riduzione dei costi di approvvigionamento energetico.

Cosa è e cosa finanzia

Il bando Efficientamento Energetico è finanziato con il contributo straordinario assegnato al Comune di Prato per il sostegno economico alle imprese del settore tessile del distretto industriale pratese.

Le agevolazioni sono erogate sotto forma di contributo a fondo perduto e sono finalizzate al sostegno di progetti volti a realizzare programmi di investimento in ambito di efficientamento energetico o per la riduzione dei costi di approvvigionamento energetico.

I progetti dovranno essere ad elevato contenuto di innovazione e sostenibilità in grado di accrescere la competitività delle imprese e con ricadute positive sul distretto industriale pratese.

A chi si rivolge

Il contributo è rivolto alle imprese operanti nel settore tessile facenti parte del distretto industriale pratese.

Le imprese alla data di presentazione della domanda devono:

  • essere regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese;
  • avere sede o unità locali destinatarie dell’intervento nell’ambito territoriale e funzionale del distretto tessile pratese. La sede legale deve trovarsi nel territorio nazionale;

  • essere in possesso di tutti gli altri requisiti previsti dall’art. 4 del bando.

La mancanza anche di uno solo dei requisiti richiesti comporta l’inammissibilità della domanda.

Tipo di contributo

Le risorse finanziarie per la concessione del contributo ammontano a 4 milioni di euro.

Il contributo è erogato sotto forma di contributo a fondo perduto ed è concesso in regime “de minimis”.

Il contributo è calcolato in percentuale sulle spese ritenute ammissibili in base alla dimensione dell’impresa:

  • micro-piccola impresa: 70%;
  • media impresa: 60%;
  • grande impresa: 50%

Ai fini dell’ammissibilità della domanda di contributo l’ammontare complessivo delle spese considerate ammissibili deve essere di almeno 20.000 euro. L’importo massimo delle spese ammissibili a contributo è di 200.000 euro.

Progetti ammissibili

Il bando Efficientamento energetico finanzia i progetti di investimento che comprendono uno o più degli interventi previsti all’art. 5 del Bando:

  • efficientamento energetico del processo produttivo, nonché efficientamento energetico degli impianti ausiliari all’attività produttiva;
  • installazione, per sola finalità di autoconsumo, di impianti a fonte rinnovabile, inclusi i sistemi di accumulo e stoccaggio;
  • installazione di impianti di cogenerazione – trigenerazione – sistemi ausiliari della produzione;
  • installazione di sistemi di gestione e monitoraggio dell’energia;
  • interventi di ammodernamento delle cabine elettriche e installazione di gruppi di continuità. Sono ammessi anche interventi di rifasamento e installazione di sistemi per la stabilizzazione della tensione (power quality).

I progetti devono concludersi entro 24 mesi dalla data del provvedimento di concessione.

Spese ammissibili

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione e strettamente funzionali alla realizzazione degli interventi:

  • acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica, comprese le relative spese di installazione;
  • programmi informatici e licenze software;
  • formazione del personale;
  • spese per servizi di consulenza e per l’acquisizione di certificazioni di prodotto o processo.

L’elenco dettagliato delle spese ammissibili è consultabile all’art. 6 del Bando.

Presenta la domanda

La domanda può essere presentata:

  • dalle ore 10:00 del giorno 4 aprile 2023 fino alle ore 17:00 del giorno 3 maggio 2023;
  • esclusivamente online dal titolare o legale rappresentante dell’impresa;
  • tramite la piattaforma Restart di Infocamere

Per precompilare e per presentare la domanda è necessario avere una identità digitale (SPID, CNS, CIE).
Si ricorda che presso i nostri uffici è possibile attivare SPID, Firma digitale e Pec prendendo un appuntamento al n. 0574 40291

ENERGIA “FINE DEL MERCATO DI TUTELA PER LE MICROIMPRESE DAL 1 APRILE”

Il mercato di tutela ha i giorni contati. Per addentrarci meglio nel delicato argomento di cui si parla ormai da anni, bisogna specificare, prima di tutto, cosa sono i servizi di tutela.

Sono servizi che forniscono energia elettrica e gas naturale a condizioni economiche e contrattuali definite dall’Autorità destinati ai clienti finali, di piccole dimensioni, che non abbiano ancora scelto un venditore nel mercato libero. La normativa ha previsto il progressivo passaggio dal mercato tutelato a quello libero, prevedendo le date dalle quali i servizi di tutela non saranno più disponibili. Per un tipo di piccole imprese e delle microimprese, ovvero quelle con potenza impegnata superiore a 15 kW, la tutela di prezzo è già terminata il 1° gennaio 2021, mentre il 31 marzo 2023 il servizio di maggior tutela cesserà per le microimprese con potenza impegnata inferiore o uguale a 15 kW. Gli utenti di queste ultime microimprese che dal 1° aprile 2023 non avranno ancora scelto un nuovo fornitore nel mercato libero passeranno automaticamente al “Servizio a Tutele Graduali” (STG) che sarà erogato da venditori selezionati attraverso specifiche procedure concorsuali. Per quanto riguarda i gestori si suddividono l’Italia. Sorgenia gestirà una parte del Nord, Milano compreso, mentre il Comune di Roma e parte della Toscana verrà gestito da A2A Energia S.p.A. e nel sud, invece, a contendersela saranno Acea Energia S.p.A. ed Estra Energie S.p.a.

Ricordiamo che scegliere un nuovo fornitore ed attivare un nuovo contratto nel mercato libero è gratuito e non prevede la sostituzione del contatore, né interruzioni di fornitura dell’energia elettrica. La scelta è sempre un’opportunità, “non scegliere” vuol dire affidarsi al caso. Puoi affidarti gratuitamente a chi opera da tanti anni nel settore con professionalità e dedizione. Tutte le microimprese che sono ancora nel mercato di tutela e vogliono maggiori informazioni possono contattare gratuitamente il consorzio Innova Energia. Il Consorzio infatti, nato per tutelare le imprese, è strutturato in modo da acquisire anche le utenze domestiche che possono contattare lo staff di esperti per ricevere informazioni su come aderire (gratuitamente e senza vincoli) al gruppo di acquisto.

Clicca qui per scoprire che cos’è Innova energia e tutti i suoi vantaggi

LE MIGLIORI OPPORTUNITA’ DALLA FINANZA AGEVOLATA

Tornano le agevolazioni del mese con una selezione delle migliori misure agevolative

Dall’incentivo dedicato al settore turistico alla misura per migliorare le condizioni di lavoro fino al contributo per investire in ricerca e sviluppo

Per maggiori informazioni clicca qui oppure scrivi a commerciale@comfidi.it

PREMIO MARGHERITA BANDINI DATINI IX EDIZIONE

Giovedì 9 Marzo 2023 la cerimonia di premiazione all’Auditorium Camera di Commercio Pistoia – Prato

Arriva alla sua nona edizione l’iniziativa promossa dai comitati femminili di Confesercenti Prato, Confartigianato Imprese Prato, Cna Toscana Centro e Confcommercio Pistoia – Prato.

Consolidare il riconoscimento del ruolo della donna in un contesto politico, economico e sociale, valorizzare modelli imprenditoriali di successo da seguire: questi sono alcuni degli obiettivi del Premio Margherita Bandini Datini, una donna che con grande efficacia seppe distinguersi e conciliare ruoli diversi.

La cerimonia di premiazione si terrà Giovedì 9 Marzo alle ore 17.00 presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Pistoia – Prato, con il patrocinio del Comune di Prato, della Camera di Commercio Pistoia – Prato e il contributo di ChiantiBanca.

Il premio verrà consegnato a quattro imprenditrici che per le loro capacità imprenditoriali si sono contraddistinte e hanno raggiunto traguardi professionali in diversi campi.

A precedere la premiazione l’ospite d’onore sarà Eleonora Lastrucci, celebre stilista delle dive e del red carpet di tanti festival, che è stata recentemente premiata con l’Oscar della moda, al Tuscany Hall di Firenze. La storia della sua maison che si trova a Prato, i suoi abiti scintillanti, la sua grande passione e la sua presenza sulle più note passerelle dei più importanti festival d’Italia, hanno contribuito al prestigioso riconoscimento. 

La conduzione della serata è a cura della giornalista Giulia Ghizzani.

Per confermare la propria presenza e quella di eventuali accompagnatori e per qualsiasi informazione potete contattare Ludovica Rosati allo 0574 40291 o scrivere a direzione@confesercenti.prato.it

ACCORDO CONFESERCENTI INTESA SAN PAOLO – COMMISSIONI POS, POLIZZE, BENI STRUMENTALI, PNRR

Più opportunità per le imprese associate per l’accesso al credito. Confesercenti Nazionale ha sottoscritto un importante ed articolato accordo di collaborazione con Intesa San Paolo Spa, che mette a disposizione per i beneficiari:

  • Piattaforma digitale “Incent Now” per favorire l’utilizzo dei fondi del PNRR
  • Iniziative e prodotti di sostegno ai bandi del PNRR
  • Sostegno finanziario alle imprese per incremento costi energetici e ripercussioni conflitto Russo-Ucraino
  • Cresci Business per nuova imprenditoria, imprenditoria femminile e “Resto al Sud”
  • Strumenti evoluti di incasso
  • Motore Italia Digitale
  • servizio di noleggio beni strumentali per le imprese (hardware, arredi, apparecchiature, etc.).
  • Tutela e protezione – polizze assicurative per le attività (Tutela Business Commercio, Polizza Collettiva Infortuni, Cyber Protection).

Alcuni dettagli dell’accordo:

Finanziamenti:

* Crescita Commercio e Turismo: la soluzione dedicata per finanziare le micro e piccole imprese del settore commercio e del turismo che vogliono investire nel processo di rafforzamento e sviluppo della propria attività (es. acquisto o rinnovo macchinari, automezzi, attrezzature…). L’iniziativa prevede la possibilità di richiedere un finanziamento a medio-lungo termine (a valere sul prodotto creditizio Crescita impresa) con durata fino a 15 anni e preammortamento massimo di 36 mesi. L’azienda richiedente, attraverso la sottoscrizione di un’autodichiarazione, si impegna a destinare il finanziamento al rafforzamento e allo sviluppo della propria attività. Intesa Sanpaolo riconosce agli associati che aderiscono all’offerta prevista per Confesercenti le seguenti condizioni dedicate: azzeramento delle spese di istruttoria a valere sul prodotto di finanziamento Crescita Impresa per i finanziamenti richiesti entro il 31/05/2023 ed erogati entro il 30/06/2023.

* Anticipo Transato POS: la linea di credito a breve termine che consente di ottenere un anticipo sugli incassi tramite POS di Intesa Sanpaolo (distribuito da Nexi Payments). Intesa Sanpaolo riconosce agli Associati che aderiscono all’offerta prevista per Confesercenti condizioni agevolate sull’attivazione di nuove linee di credito Anticipo Transato POS per importi fino a € 10.000. Le agevolazioni, associabili tramite convenzione dedicata, prevedono: Commissione Disponibilità Fondi (CDF) gratuita fino al 31/03/2023 e condizioni di tasso pari a Euribor 3 mesi + 0,50%, indifferenziate per fasce di rating, fino al 31/03/2023

Incassi e Pagamenti:

  • Carta Credit: la carta di credito aziendale che permette all’azienda di gestire i pagamenti in maniera flessibile e di dilazionare gratuitamente fino a 2 mesi il pagamento delle spese effettuate con la carta.

Intesa Sanpaolo riconosce agli Associati che aderiscono all’offerta prevista per Confesercenti,previa adesione alla convenzione dedicata, la gratuità del canone della carta di credito aziendale fino al 31/03/2024. Alla scadenza, salvo proroghe, saranno applicate le condizioni standard previste da

Foglio Informativo

  • POS: gratuità del canone mensile di nuovi dispositivi POS Mobile e POS Virtuale per 12 mesi da attivazione dei terminali tramite adesione a convenzione dedicata.

Micropagamenti: rimborso delle commissioni addebitate sulle operazioni di importo minore o uguale a 15 euro (c.d. micropagamenti) effettuate con carte Visa, Mastercard, PagoBANCOMAT® e Maestro sui POS fisici e mobile. Intesa Sanpaolo riconoscerà questa agevolazione fino al 31/12/2023, tramite adesione a convenzione dedicata, agli associati che aderiscono all’offerta prevista per Confesercenti in possesso dei requisiti descritti all’interno dell’Allegato 2.

Previa verifica dei requisiti soprarichiamati, la Banca procederà, tramite Nexi Payments, al rimborso delle commissioni con cadenza mensile, con le seguenti modalità:

– per i clienti con accredito commissionale “al lordo”: tramite addebito mensile delle commissioni (che avviene a inizio del mese successivo) già decurtato dell’importo del rimborso

– per i clienti con accredito commissionale “al netto”: tramite accredito mensile su conto corrente a inizio del mese successivo

In entrambi i casi l’importo del rimborso sarà riportato nel documento “Servizio di Incasso Carte – Estratto Conto” sotto la voce “Rimborso Micropagamenti”.

Le agevolazioni riguardanti i micropagamenti (con importo fino a € 15) escludono il rimborso delle commissioni su:

  • transazioni online;
  • operazioni effettuate tramite il servizio MO.TO (mail order telephone order);
  • transazioni effettuate con carte AmEx, JCB, Union Pay, WeChat Pay, Alipay, Diners e BancomatPAY

Per ulteriori informazioni contattare i nostri uffici. Tel. 0574 40291

PROCEDIMENTI DI ASSEGNAZIONE D’UFFICIO DEL DOMICILIO DIGITALE

Assegnazione d’ufficio del domicilio digitale della Camera di commercio di Prato Pistoia.

Si ricorda che le imprese iscritte in Camera di Commercio hanno l’obbligo di comunicare al Registro delle imprese il proprio domicilio digitale (PEC) e che, in caso di omissione, o qualora il domicilio sia stato cancellato d’ufficio perché invalido, revocato o inattivo, la Camera di commercio provvede ad assegnare un domicilio digitale d’ufficio presso il cassetto digitale dell’imprenditore.

Con avviso pubblicato all’Albo camerale on line in data 7/02/2023 è iniziato il procedimento di assegnazione d’ufficio del domicilio digitale nei confronti di n. 1163 società con sede in provincia di Prato, imprese per le quali è stata accertata l’assenza del domicilio digitale per omessa comunicazione o a seguito di cancellazione d’ufficio dell’indirizzo medesimo in quanto non valido, revocato o inattivo. Entro il termine del 23/03/2023 le imprese potranno regolarizzare la propria posizione comunicando il proprio domicilio digitale, evitando l’applicazione della sanzione per omesso adempimento.

LINK AVVISO: https://www.ptpo.camcom.it/servizi/rimprese/domdigitale/assegnazione.php

Si ricorda che i nostri uffici sono a disposizione dei soci per chiarimenti in merito e, laddove necessario, acquisire per vostro conto la PEC ed effettaure la relativa comunicazione presso la Camera di Commercio.

VISITA DAL PONTE MANETTI ALLA VILLA DI POGGIO A CAIANO: SABATO 25 FEBBRAIO 2023

SABATO 25 FEBBRAIO 2023

Nuovo appuntamento di “Appunti di Viaggio: racconti di Toscana tra Cultura e Cibo” organizzato da Confesercenti Prato nell’ambito del progetto di Vetrina Toscana, la rete regionale che promuove ristoranti, botteghe e produttori.

Si svolgerà Sabato 25 Febbraio 2023. Si tratta di una passeggiata tra due eccellenze, che parte dal ponte Leopoldo II, oggi noto come Ponte Manetti, costruito nel 1833 da Alessandro Manetti, sul fiume Ombrone, un luogo tra Prato e Poggio a Caiano, infatti la sponda destra si trova nel comune di Poggio mentre quella sinistra nel comune di Prato. La meta di arrivo è il simbolo di Poggio a Caiano, la Villa Medicea, patrimonio dell’Unesco dal 2013. La villa, voluta da Lorenzo il Magnifico, progettata da Giuliano da Sangallo e vissuta sia dai Medici che dai Lorena e infine dai Savoia, si staglia sul panorama circostante e racconta secoli di arte, architettura e gradi storie d’amore che vi furono consumate all’interno. Potremmo ammirare gli ambienti del piano terreno, tra cui il teatrino lorenese, la sala dei biliardi e l’anticamera di Bianca Cappello. Al piano nobile sarà possibile visitare il salone di Leone X, con i celebri affreschi dell’inizio del Cinquecento, che glorificano la famiglia Medici attraverso episodi di storia antica e gli appartamenti reali.

L’itinerario prevede la passeggiata e successivamente il pranzo con prodotti tipici.

La visita è a cura dell’Associazione ArteMia di Prato.

MENU’:

Calamarata con polpo e olive taggiasche
Spiedino di calamari seppie e gamberi con verdure grigliate
Tiramisù
Acqua, vino, caffè

PROGRAMMA:

Ritrovo ore 10.00 presso Parcheggio parco del Bargo

Passeggiata di circa 2 ore

Ore 12.30 trasferimento con mezzi propri per pranzo presso Osteria il vecchio poggio (Via Vittorio Emanuele II, 51, Poggio a Caiano)

COSTO EVENTO:

25,00 € a persona tutto incluso, da versare al momento della prenotazione

l’iniziativa è rivolta ad un massimo di 28 persone
prenotazione obbligatoria
le prenotazioni sono aperte fino ad esaurimento posti e comunque entro e non oltre il 15 febbraio

PER INFO E PRENOTAZIONI:

Confesercenti Prato

Tel. 0574 40291

dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00 dal lunedì al giovedì

whatsapp 377 1745809

email direzione@confesercenti.prato.it

ISCRIZIONI AL REGISTRO IMPRESE STORICHE ITALIANE

Il Registro nazionale delle Imprese Storiche è stato istituito nel 2011 in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Lo scopo del Registro delle Imprese Storiche è di incoraggiare e premiare le imprese che nel tempo hanno tramesso alle generazioni successive un patrimonio di competenze e valori imprenditoriali. Le imprese iscritte nel Registro Nazionale delle Imprese Storiche, hanno ricevuto dalle Camere di Commercio l’attestato di iscrizione e si possono insignire dello speciale marchio Impresa storica d’Italia.

A chi si rivolge

Tutte le imprese, di qualsiasi forma giuridica, operanti in qualsiasi settore economico, iscritte al Registro Imprese, attive e in regola con il diritto annuale, con una continuità di attività nello stesso settore merceologico da almeno 100 anni.

Modalità di adesione

Le adesioni al Registro Nazionale delle Imprese Storiche avvengono attraverso i bandi promossi da Unioncamere. Le iscrizioni sono aperte da ottobre 2022 fino al 31 maggio 2023 e possono aderire tutte le imprese che hanno già compiuto 100 anni al 31 dicembre 2021 o li compiranno al 31 dicembre 2022.

In particolare:

  • richiesta iscrizione nel 2022: l’impresa dovrà aver compiuto 100 anni al 31 dicembre 2021 (l’attività deve esistere almeno dal 1921)
  • richiesta di iscrizione nel 2023: il requisito dei 100 anni deve essere maturato al 31 dicembre 2022 (l’attività è avviata almeno dal 1922)

Come fare per iscriversi

Per iscriversi nel Registro nazionale delle Imprese Storiche è necessario collegarsi alla pagina Imprese Storiche – Le radici del futuro e seguire le indicazioni per:

  • la compilazione dei form online (“Fase 1, inserisci i dati” e “Fase 2, carica la documentazione”)
  • il successivo invio della domanda sottoscritta

La domanda può essere sottoscritta dal titolare o legale rappresentante con firma digitale o con firma autografa. In quest’ultimo caso alla domanda deve essere allegata la scansione di un proprio documento di identità (ed eventuale permesso di soggiorno) in corso di validità.

Per maggiori informazioni consultare il