La SIAE – Società Italiana Autori ed Editori – tenuto conto della particolare congiuntura economica e di mercato, ha deliberato di limitare l’incremento al 2,5% delle tariffe per i diritti di esecuzione musicale per l’anno 2024 (nonostante l’indice ISTAT del mese di settembre preso a riferimento per l’adeguamento tariffario sia stato pari al 5,1%).
Le nuove tabelle aggiornate saranno disponibili sul sito SIAE nei primi giorni del nuovo anno.

Per l’anno 2024, rimane confermato il contenuto degli Accordi applicati nel 2023.

Nuovo Accordo intrattenimenti senza ballo all’interno dei pubblici esercizi

FIEPeT, in un’ottica di semplificazione dei criteri di determinazione del Diritto d’Autore e delle modalità di concessione delle licenze agli utilizzatori, ma anche per contrastare in modo efficace le utilizzazioni abusive di opere dell’ingegno, che provocano un grave danno all’intera filiera dello spettacolo ed alterano le regole della corretta concorrenza fra le imprese del settore, ha stipulato con SIAE un nuovo Accordo, che prevede una revisione del sistema tariffario per gli intrattenimenti senza ballo organizzati all’interno dei pubblici esercizi.
Le regole sono applicabili dal prossimo 1° gennaio 2024 e sono caratterizzate da una significativa semplificazione degli adempimenti a carico degli utilizzatori.
Nella stragrande maggioranza dei casi non sarà più necessario dichiarare i corrispettivi conseguiti nel corso dell’evento: ciò dovrà farsi per i soli eventi con incassi lordi maggiori di 5.000 euro e per quelli in occasione del Capodanno.

Sono, inoltre, previste riduzioni tariffarie per frequenza: 5% da 5 a 10 trattenimenti mensili; 10% da 11 a 15 trattenimenti mensili; 20% oltre i 15 trattenimenti mensili.

SIAE ha comunicato a Confesercenti, ed altresì direttamente agli organizzatori di intrattenimenti che già abbiano richiesto permessi in passato, che dal 20 dicembre è già attivo, tra i servizi online, il Portale Music&Go, con il quale è possibile richiedere il permesso per gli eventi musicali dal vivo o con Deejay senza ballo, compreso il karaoke, per i quali non è previsto un biglietto di ingresso.
La tariffa sarà determinata sulla base della superficie del locale e del volume d’affari complessivo. Una volta effettuato il pagamento online, il permesso SIAE sarà inviato via mail e il relativo Programma Musicale, da assegnare al Direttore d’Esecuzione, sarà disponibile sul Portale MioBorderò.
Le esecuzioni musicali possono essere effettuate: dal vivo, con singoli esecutori o gruppi musicali; con strumento meccanico, con o senza DJ; anche in orari limitati rispetto alla normale apertura del locale, ed anche attraverso la diffusione di canali dedicati.

Criteri per la determinazione dei compensi per diritto d’autore nei trattenimenti musicali senza ballo

L’importo del compenso base per ciascun trattenimento è stabilito in funzione:

  • della superficie di somministrazione del locale
  • del volume d’affari (totale degli incassi annui, per anno solare, generati nel singolo locale nel quale avvengono i trattenimenti musicali quale risulta dalla relativa documentazione contabile e fiscale) conseguito dall’esercente nell’anno solare precedente. Detto importo sarà corrisposto all’atto della richiesta del Permesso e sarà assoggettato a riduzione, maggiorazioni e conguaglio

In fase di prima applicazione dell’Accordo, è esclusa dal calcolo dei metri quadri l’area delimitata esterna all’esercizio, dunque quella relativa ai “dehors”, e cioè l’area di pertinenza del locale di pubblico esercizio per la quale è necessaria specifica autorizzazione amministrativa per l’occupazione del suolo pubblico.

L’organizzatore è tenuto a dichiarare a SIAE, all’atto del rilascio del Permesso, i parametri necessari alla determinazione del compenso base. In caso di omessa dichiarazione, il compenso sarà calcolato considerando gli importi della fascia più elevata.
Ai fini della verifica di quanto dichiarato, SIAE si riserva di acquisire la documentazione comprovante la superficie di somministrazione dell’esercizio e il volume d’affari conseguito nel corso dell’anno solare precedente (es: corrispettivi, dichiarazione I.V.A, modelli ISA, ecc.).

In caso di difformità, SIAE procederà al recupero degli importi dovuti per gli eventi già realizzati dal 1° gennaio dell’anno in cui è avvenuto il controllo, maggiorati delle penali previste dalle Condizioni Generali del Permesso Spettacoli e Trattenimenti.

Riduzioni: In caso di esecuzioni con strumento meccanico senza attività di animazione o senza DJ, i compensi sono ridotti del 30%.

Maggiorazioni:
– Per i trattenimenti allestiti in particolari festività quali: Festa della Donna, San Valentino, Carnevale (sabato, martedì e Giovedì Grasso), Ferragosto (14 e 15 agosto) e Halloween, indipendentemente dalle modalità di esecuzione e dalla presenza o meno di attività di animazione, i compensi indicati sono aumentati del 50%.
– Per i trattenimenti organizzati dai pubblici esercizi in spazi all’aperto non delimitati, e quindi diversi dai “dehors” (aree di pertinenza del locale di pubblico esercizio, per le quali è necessaria specifica autorizzazione amministrativa per l’occupazione del suolo pubblico), indipendentemente dalle modalità di esecuzione e dalla presenza o meno di attività di animazione, i compensi indicati sono aumentati del 50%. Detta maggiorazione è cumulabile con quella indicata al precedente punto.

Il compenso per Diritto d’Autore è corrisposto anticipatamente all’atto della richiesta del permesso.

Conguaglio
Qualora gli incassi lordi per la somministrazione di alimenti e bevande percepiti in occasione dell’evento siano complessivamente superiori a 5 mila euro, il compenso dovuto sarà quantificato applicando sul totale degli incassi lordi abbattuti del 50%, l’aliquota propria dei trattenimenti musicali come indicata nelle Condizioni Particolari del Permesso e pubblicata sul sito SIAE (www.siae.it).
Inoltre, in caso di ulteriori introiti comunque derivanti dall’organizzazione dell’Evento, diversi dagli incassi conseguiti per la somministrazione di alimenti e bevande (es. contributi,
sponsorizzazioni, diritti di ripresa tv), è dovuto un ulteriore compenso determinato sulla base della normativa generale prevista per gli spettacoli e trattenimenti musicali pubblicata sul sito SIAE. In tali casi l’organizzatore dovrà corrispondere a SIAE la differenza tra gli importi dei compensi come sopra determinati e l’importo del compenso base già corrisposto. In caso di difformità SIAE procederà al recupero degli importi dovuti maggiorati delle penali previste dalle Condizioni Generali del Permesso Spettacoli e Trattenimenti.

Nel caso in cui i corrispettivi derivanti dalla somministrazione di alimenti e bevande conseguiti in occasione del trattenimento siano superiori a 5.000 euro e/0 siano presenti altre tipologie di introiti diversi dai corrispettivi per somministrazione di alimenti e bevande, l’Organizzatore dovrà comunicare a SIAE, entro 5 giorni dalla data del singolo evento o dell’ultimo evento per i permessi mensili, l’ammontare complessivo dei corrispettivi e/o degli altri introiti conseguiti. SIAE procederà al calcolo del Diritto d’Autore dovuto, al netto degli importi già corrisposti all’atto della richiesta del Permesso. L’organizzatore provvederà a corrispondere a SIAE il conguaglio dovuto entro il termine di 5 giorni dal ricevimento della richiesta.

Capodanno
Per i trattenimenti organizzati in occasione del Capodanno, si farà riferimento alla normativa generale relativa ai trattenimenti musicali all’aperto, pubblicata sul sito SIAE, che prevede l’applicazione dell’aliquota indicata nelle Condizioni Particolari del Permesso sul 50% degli incassi lordi derivanti dalla somministrazione di alimenti e bevande, con i relativi minimi di compenso. Per tale fattispecie, che dunque prevede il calcolo del Diritto d’Autore sull’ammontare dei corrispettivi conseguiti, l’organizzatore dovrà presentare a SIAE la dichiarazione d’incasso e corrispondere il compenso nei termini indicati nelle condizioni particolari del Permesso.

Riduzioni frequenza

Al fine di incentivare l’organizzazione di eventi, sono previste le seguenti riduzioni:
• 5% da 5 a 10 trattenimenti mensili
• 10% da 11 a 15 trattenimenti mensili
• 20% oltre i 15 trattenimenti mensili
Le suddette riduzioni saranno applicate in presenza di un unico permesso della durata massima di 31 giorni consecutivi nel quale risulteranno indicate le date dei singoli trattenimenti. Non rientrano nel numero di trattenimenti mensili da considerare gli eventi organizzati per il Capodanno.
I compensi corrisposti con applicazione delle suddette riduzioni non potranno essere oggetto di rimborso salvo il caso di eventi non realizzati per cause di forza maggiore.
In caso di costatazione di eventi abusivi (effettuati senza rilascio del preventivo Permesso), l’organizzatore perderà il diritto alle riduzioni indicate nel presente articolo per tutti gli eventi che verranno organizzati nel corso dell’anno solare.

Contrasto aglie eventi abusivi
Per ogni evento abusivo constatato, l’organizzatore sarà tenuto a corrispondere a SIAE:
– un importo fisso a titolo di rimborso spese di controllo, fissato in fase di prima applicazione in euro 75;
– una maggiorazione dei diritti dovuti che varia in base al numero di violazioni constatate:
– 1° evento abusivo: maggiorazione 30%
– 2° evento abusivo: maggiorazione 50%
– 3° evento abusivo: maggiorazione 100%
– 4° evento abusivo e successivi: maggiorazione 200%
La progressività delle penali potrà essere interrotta qualora siano trascorsi almeno 365 giorni dall’ultima violazione e l’organizzatore abbia provveduto al pagamento di tutti gli importi dovuti (Diritto d’Autore, penali, rimborso spese controlli) oltre IVA e accessori.

Collaborazione e riduzioni dei compensi per diritto d’autore
Allo scopo di favorire l’esatta conoscenza da parte degli Utilizzatori associati delle previsioni e delle modalità di applicazione dell’Accordo agli obblighi in materia di Diritto d’Autore, FIEPeT – Confesercenti si è impegnata a sensibilizzare gli associati affinché eventuali criticità applicative o interpretative derivanti dall’esecuzione dell’Accordo medesimo siano affrontate e risolte. 

In ragione della collaborazione e dei servizi prestati da FIEPeT – Confesercenti viene confermato il riconoscimento agli associati della riduzione sui compensi per Diritto d’Autore.
Detta riduzione sarà concessa previa presentazione da parte degli interessati del certificato di iscrizione alla FIEPeT – Confesercenti valido per l’anno in corso. Non saranno ammessi a beneficiare della riduzione gli Organizzatori, ancorché associati FIEPeT – Confesercenti che non risultino in regola con i pagamenti dovuti a SIAE.

Rinnova la tessera Confesercenti e richiedi lo sconto SIAE!

Per ulteriori informazioni contattare i nostri uffici. Tel. 0574/40291