AGEVOLAZIONI E RIDUZIONI TARIFFARIE PER LE ATTIVITA’ ECONOMICHE

Durante il periodo di lockdown in seguito all’emergenza sanitaria la Confesercenti di Prato si era impegnata a fare il possibile per richiedere provvedimenti volti a sostenere le attività commerciali che avevano dovuto chiudere. In particolare l’intervento che abbiamo chiesto con forza e determinazione era quello del taglio della Tari almeno per i mesi di chiusura totale delle attività.
Nei giorni scorsi il Sindaco di Montemurlo ci ha comunicato uno stanziamento del Comune di 380.000 di euro per consentire un taglio in bolletta.
L’Amministrazione Comunale di Montemurlo ha deciso una percentuale di abbattimento della parte variabile della tariffa, essendo questa legata alla produzione di rifiuti e cioè il 25% per tutti coloro aventi diritto.
Si ricorda che la parte variabile è il 70% dell’intera tariffa.

Nei prossimi giorni arriveranno le bollette contenente la cifra da pagare già comprensiva della riduzione individuata ed una autocertificazione da riempire e da rispedire al Comune, entro il 31-10-2020 che attesti il periodo di chiusura dell’attività.
L’autocertificazione è importante in quanto, qualora non fosse compilata e spedita, annullerebbe l’agevolazione prevista che sarebbe recuperata nella seconda rata TARI.

La Confesercenti rimane a vostra disposizione per ogni ulteriore chiarimento, per la compilazione dell’autodichiarazione e per verificare che non ci siano errori nelle aziende che hanno diritto a questa riduzione.

Infatti al momento non possiamo escludere che ci possano essere degli errori di esclusione, chi non dovesse essere ricompreso nelle agevolazioni ma ritiene di averne diritto tramite i nostri uffici può attivare la procedura di correzione.