Ecco le principali novità, contenute nel nuovo Dpcm del 3.12.2020 in vigore a partire dal 04.12.2020 al 15.01.2021:

SPOSTAMENTI:

Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 vietati gli spostamenti tra regioni, anche per raggiungere le seconde case. Il 25, 26 dicembre e l’1 gennaio vietati gli spostamenti tra comuni. Il 31 dicembre divieto di spostarsi dalle ore 22 alle ore 7.

NEGOZI:

Dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 i negozi restano aperti sino alle ore 21 (zona gialla e arancione)

Dal 4/12/2020 al 15/01/2021 nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali ed altre strutture ad essi assimilabili, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi ed edicole.

– È fatto obbligo nei locali pubblici e aperti al pubblico, nonché in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti;

RISTORAZIONE:

Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5,00 sino alle ore 18,00. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone, salvo che non siano conviventi e (in quel caso è possibile la deroga) SOLO ZONE GIALLE;

Dopo le ore 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi limitatamente ai clienti dell’albergo;

– Resta consentito l’asporto fino alle ore 22 con il divieto di consumo sul posto e nelle adiacenze;

– Consentita la consegna a domicilio senza limiti di orario.

STRUTTURE RICETTIVE: le strutture ricettive sono esercitate a condizione che sia assicurato il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale e nel rispetto dei protocolli e delle linee guida.

La vigilia di capodanno (il 31 sera) non sarà possibile organizzare veglioni o cene.

SALE GIOCHI: sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente.

SAGRE E FIERE: vietate le sagre e le fiere di qualunque genere e qualsiasi eventi analoghi.

SCUOLA: Dal 7 gennaio 2021 ricomincia la didattica in presenza nelle scuole superiori. In ogni scuola, nella prima fase, rientrerà almeno il 75% degli studenti.

PIANO ITALIA CASHLESS- EXTRA CASHBACK DI NATALE:

Fino al 31 dicembre 2020 per chi paga con Carte e App rimborso del 10% fino a 150euro. Per partecipare occorre scaricare l’APP IO e identificarsi con la carta d’identità elettronica o tramite SPID.

ZONE ARANCIONI (Misure che si aggiungono a quelle già previste)

  • Chiusura degli spostamenti regionali e divieto di uscita dal comune di residenza, salvo che per comprovate esigenze.
  • Sospese le attività dei servizi di ristorazione (consentita consegna a domicilio; consentita vendita asporto fino alle ore 22.00).

ZONE ROSSE (Misure che si aggiungono a quelle previste per le zone arancioni)

  • Vietato ogni spostamento all’interno del comune di residenza (lockdown), salvo che per comprovate esigenze.
  • Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività.
  • Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari.
  • Attività fisica consentita individualmente e in prossimità della propria abitazione.
  • Sospesi i servizi alla persona (ad eccezione dei parrucchieri).

Per qualsiasi informazione restiamo a vostra disposizione. Tel. 0574 40291