Cattura2

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il Decreto Legge 28 gennaio 2019 n. 4. Queste le principali novità in materia previdenziale:

  1. Quota 100: accesso al trattamento di pensione con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi. E’ necessaria la totale cessazione dell’attività lavorativa.
  2. Opzione donna: le lavoratrici che hanno maturato entro il 31 dicembre 2018 un’anzianità contributiva minima di 35 anni e un’età anagrafica minima di 58 anni, se lavoratrici dipendenti, e 59 anni, se lavoratrici autonome, possono accedere alla pensione anticipata secondo le regole del sistema contributivo.
  3. Pensione anticipata: riduzione requisito contributivo per l’accesso al pensionamento anticipato. Dal 01 gennaio 2019 al 31 dicembre 2026 l’accesso alla pensione anticipata è consentito al raggiungimento di 42 anni e 10 mesi di contribuzione per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne. Il trattamento pensionistico decorre trascorsi tre mesi dalla data di maturazione dei requisiti.
  4. APE Sociale: Si può ottenere a partire da 63 anni pr chi si trova in condizioni di disagio: disoccupati, chi assiste familiari disabili, persone con invalidità pari al 74% o superiore e chi svolge lavori gravosi. Requisito contributivo pari a 30 o 36 anni a seconda dei casi. Si ha un bonus di un anno per figlio (max 2) per le lavoratrici.

Contatta il nostro ufficio del Patronato Epasa-Itaco per fare la domanda, per il tuo calcolo pensionistico o per avere ulteriori informazioni e chiarimenti :