E’ stata sottoscritta con la società automobilistica del Gruppo FCA una convenzione per l’agevolazione all’acquisto di autoveicoli per i soci con partita IVA.

FCA Italy ha predisposto speciali condizioni commerciali, valide per l’acquisto di autoveicoli nuovi dei marchi Fiat, Abarth, Lancia, Alfa Romeo, Jeep e Fiat Professional.

Condizioni speciali d’acquisto riservate da FCA Italy S.p.A.
agli Iscritti associati a: CONFESERCENTI
Validità 01.07.2018 – 31.12.2018

In relazione agli accordi intercorsi fra FCA Italy S.p.A. e CONFESERCENTI , allo scopo di offrire un trattamento di miglior favore degli iscritti associati a CONFESERCENTI , FCA Italy ha predisposto speciali condizioni commerciali, valide per l’acquisto di autoveicoli nuovi dei marchi Fiat, Abarth, Lancia, Alfa Romeo, Jeep e Fiat Professional.
Il presente accordo ha come presupposto il Vostro dichiarato intento di sviluppare, in collaborazione con FCA Italy, iniziative rivolte agli iscritti (come al paragrafo successivo) tese a promuovere il contenuto, l’offerta commerciale che forma oggetto del presente accordo.

Target

Iscritti alla CONFESERCENTI, possessori di P.I.V.A.
Sono escluse dal presente accordo tutte quelle Aziende e professionisti che, in qualsiasi forma, esercitino attività di commercio o noleggio autoveicoli.

Durata della promozione

L’iniziativa è valida per i veicoli ordinati presso la rete Concessionaria Italiana dei brand Fiat, Abarth, Lancia, Alfa Romeo, Jeep e Fiat Professional, dal 1 Luglio 2018 al 31 dicembre 2018.

Offerta per gli iscritti a CONFESERCENTI, possessori di Partita I.V.A.

Di seguito lo Sconto garantito sull’acquisto in proprietà dei modelli della gamma di vetture FCA:

FIAT

ABARTH

LANCIA_ALFAROMEO

JEEP

FIAT PROFESSIONAL

Condizioni generali di fornitura

I trattamenti di sconto sopra indicati s’intendono praticati sul listino detassato comprensivo di eventuali
optional e non sono cumulabili con altre iniziative promozionali, se non diversamente comunicatoVi.
Il trattamento di sconto oggetto della presente si riferisce esclusivamente ai veicoli sopraelencati compresi
nei vigenti listini nelle versioni attualmente commercializzate.
La nostra società si riserva di sottoporVi offerte per nuovi modelli e/o nuove versioni e Voi potrete
avvalerVi di tali offerte nel momento stesso in cui vi saranno state notificate, essendo inteso che i nuovi
modelli e/o nuove versioni si considereranno da quello stesso momento come parte integrante e sostanziale
del presente accordo. In ogni caso cesseranno automaticamente di essere oggetto del presente
accordo i modelli e/o le versioni non più prodotti e/o commercializzati.
Inoltre FCA Italy si riserva la facoltà di escludere dal presente accordo modelli o versioni di autoveicoli
i cui listini al pubblico subiscano una qualsiasi riduzione, salvo l’impegno di riproporli in offerta con
trattamento di sconto che consenta agli associati di acquistarli ad un prezzo comunque non superiore a
quello precedentemente offertoVi.
I veicoli dovranno essere intestati direttamente agli iscritti alla CONFESERCENTI . Le modalità del pagamento
sono da concordarsi con l’Ente venditore.

Valutazione dell’usato ritirato

La valutazione dell’usato sarà effettuata attraverso una libera trattativa con le concessionarie dei Marchi
Fiat, Abarth, Lancia, Alfa Romeo, Jeep e Fiat Professional, sulla base del valore di mercato.

Modalità operative

L’azienda, ditta individuale o professionista iscritti alla Confesercenti, possessore di Partita I.V.A. attiva, per poter usufruire delle speciali condizioni di trattamento dovranno, all’atto della prenotazione del veicolo (firma contratto), in alternativa:
• fornire copia della tessera di iscrizione valida per l’anno in corso al momento della stipula dell’ordine (fotocopiata in entrambi i lati)
• consegnare lettera in originale della Confesercenti comprovante l’associazione
• In ogni caso dovranno dimostrare di avere una Partita I.V.A. attiva.

Cumulabilità

L’iniziativa commerciale a favore degli iscritti alla CONFESERCENTI non è cumulabile con altre promozioni.
Dovrà essere verificata presso la rete FCA la cumulabilità delle strutture finanziarie promozionate.

Unicità dell’Accordo e sue eventuali modifiche

Il presente Accordo costituisce l’unico accordo fra la Vostra Associazione e la nostra in ordine all’acquisto di Autoveicoli e sostituisce integralmente ogni accordo precedentemente concluso, anche verbalmente, in relazione alla materia oggetto della convenzione stessa.
Qualsiasi modifica al presente Accordo dovrà risultare da atto scritto debitamente sottoscritto dalla Vostra Associazione e dalla nostra società.

Foro Competente

Qualsiasi controversia possa sorgere in merito alla validità, efficacia, interpretazione ed esecuzione del presente Accordo dovrà essere sottoposta alla competenza esclusiva e vincolante del Foro di Torino.

Obbligo di riservatezza

Ciascuna Parte farà il possibile per assicurare che le attività oggetto del presente Accordo non arrechino danno e/o pregiudizio all’immagine e/o al buon nome dell’altra, impegnandosi a tal fine a conformarsi a tutte le disposizioni di legge e/o regolamenti disciplinanti la materia.
Le Parti dichiarano altresì di essere consapevoli che, in virtù dei rapporti scaturenti dal presente Accordo, le Parti hanno potuto o potranno venire a conoscenza di informazioni inerenti reciproche strategie di marketing e di vendita, dati di mercato (anche statistici), notizie sui prodotti e sui clienti anche se consumatori e, comunque, di ogni altra informazione avente in genere natura riservata.
Su tutte le suddette informazioni le Parti s’impegnano a mantenere il più stretto riserbo e detto riserbo verrà mantenuto anche rispetto a qualsiasi altra notizia e informazione – nel più ampio significato di detti termini – appresa su cose, fatti e progetti delle Parti di cui le parti stesse dovessero venire a conoscenza in via diretta, indiretta ed anche per caso fortuito.
Le Parti si impegnano a far rispettare il presente obbligo di riservatezza anche ai propri dipendenti, dirigenti, amministratori, collaboratori, consulenti e ad ogni soggetto terzo cui, eventualmente, è stata affidata alcuna delle attività descritte nel presente Accordo.

Privacy

Le Parti s’impegnano a trattare i dati personali, forniti da ciascuna parte (che ne rimane titolare) per l’espletamento del presente accordo, nel rispetto del D. Lgs. 196/2003, inclusa l’adozione delle misure minime di sicurezza, ai soli fini per i quali sono stati raccolti e per l’adempimento della Convenzione.
Inoltre le parti consentono al reciproco trattamento dei propri dati personali al fine di adempiere al presente accordo ed ai relativi obblighi di legge, nel rispetto del D. Lgs. 196/03, ed alla comunicazione di tali dati da parte di FCA a società del gruppo FCA ed a terzi a tale scopo ovvero nei casi previsti per legge.
Per quanto attiene ai dati dei clienti della Società e di FCA, ciascuna Parte, prima di procedere con la comunicazione dei medesimi, si obbliga a garantire nei confronti dell’altra sulla circostanza di avere ottenuto dall’interessato il consenso al trattamento dei dati per attività di natura promozionale e/o commerciale in conformità a quanto richiesto dalla legge e dalle direttive del Garante della Privacy.

Divieto di cessione

Il presente Accordo è concluso in ragione della qualità personale delle Parti e pertanto non è cedibile né trasferibile, senza preventiva autorizzazione scritta dell’altra parte. FCA si riserva il diritto di cedere i diritti di credito nascenti dal presente Accordo a società del gruppo o comunque ad essa collegate.

Codice di Condotta del Gruppo FCA

L’Associazione si obbliga ad osservare il Codice di Condotta del Gruppo FCA.
L’Associazione prende pertanto atto del contenuto del Codice di Condotta del Gruppo FCA e del Modello di organizzazione, gestione e controllo adottati da FCA (reperibili all’indirizzo Internet www.fcagroup.com) e dichiara di impegnarsi a tenere un comportamento, in relazione all’attività oggetto del presente Accordo conforme alle disposizioni previste in detti documenti. L’Associazione dichiara inoltre che dall’entrata in vigore del D. Lgs. 231/2001 non risultano essere stati commessi al proprio interno reati previsti dal decreto stesso.